la forza del seno e l’umiltà dell’allattamento all’aperto…

Blog_Famiglia_Piselli_Mamma_latte

Sara e Edda Piselli, l’importanza del seno

Ho allattato i miei tre figli fino ad oltre i due anni di età, ovunque ed in qualsiasi momento salvo il giusto rispetto per le persone ed i luoghi ma non ho mai avuto vergogna o desideri esibizionistici nel farlo.

Un seno che allatta non ha nulla di sessuale o di sessualizzante, non per le persone serene al contrario dei ben-pensanti e del solito idiota capace di fare il triplo salto mortale sul treno per vedere un quarto di tetta di una Mamma che allatta e, di solito, lo fa in modo sereno e non protuberando il petto per mostrarsi alla sua vista.

I benefici dell’allattamento materno sono indubbi sotto ogni aspetto, con particolare importanza verso lo sviluppo psicomotorio e soprattutto nel rapporto madre-figlio che sarà determinante per il sereno processo evolutivo emotivo dei bambini.

Allattare un figlio non significa “viziarlo” bensì permettergli di staccarsi serenamente da mamma, perchè ha la certezza della sua vicinanza e della sua immediata reperibilità. Il bambino può quindi sperimentare il mondo oltre il seno fatto di giochi, fratelli e tutti gli stimoli che gli permetteranno progressivamente di raggiungere le giuste tappe evolutive.

L’esperienza del dare il latte ai propri figli è per una madre la più grande opportunità di essere anche una donna ed una moglie serena, perchè l’allattamento coinvolge tutta la famiglia oltre il rapporto esclusivo del bambino al seno, ove il padre diventa il sostenitore di tutto il processo di allattamento ed i fratelli non se ne sentono esclusi.

La scelta di essere madre comporta la consapevolezza delle rinunce, del tempo da dedicare ai bambini che non può essere sostituito ma solo delegato in conto terzi, ora alle nonne ora alle tate oppure al latte artificiale. Delega che ha un alto prezzo in termini di rapporto madre-figlio condizionato dalla lontananza, per tutti i giusti motivi, che il bambino non comprende ma accetta anche perchè mediato dalla vicinanza della nonna o della tata.

Ho visto la sofferenza delle donne che per varie ragioni non hanno potuto allattare i propri figli, come ho anche visto la felicità di nutrire un bambino con il latte artificiale per preservare un bel seno nel timore vissuto dalla madre di perderne la tonicità.

Come pedagogista e soprattutto come madre posso garantire tutti i benefici di un allattamento naturale, lasciando liberi i bambini di cercare la tetta anche solo per sentire il calore della Mamma, misurandone il senso ed il significato per non trasformare un momento esclusivo in una simbiosi malata.

Il coraggio delle emozioni lo si esprime anche e soprattutto quando non si vieta il seno ai propri figli per timore di suscitare scandalo o pruriti, perchè se fatto con serenità ed intelligenza rappresenta una delle poche cose naturali rimaste tali nella nostra epoca.

Ho tre figli allattati al seno dal quale i primi due si sono staccati serenamente con la chiara ed evidente manifestazione della sua importanza, dalla prevenzione delle malattie alla relazione con me, fra loro e col Padre.

Edda è ancora felice di sentirne il calore e di addormentarsi al mio petto, per poi serenamente abbracciare il mondo oltre la Mamma, altrettanto serena.

Care amiche mamme, allattate i vostri figli, investite sul vostro seno…

Blog_Famiglia_Piselli_Sara_2014

dott.ssa Sara Moi Piselli, pedagogista


Nota per il lettore: sei autorizzato a ri-pubblicare questo articolo nel tuo o in altri siti web oppure sulle piattaforme sociali, con la preghiera di non cambiarne la struttura ed il significato, di non farne oggetto di lucro e di citare cortesemente la fonte. 

Se desideri commentarlo puoi usare lo spazio dedicato, naturalmente nel rispetto degli argomenti trattati e della sensibilità dei lettori. Mi permetto solo di verificare i commenti prima di approvarli per prevenire lo spam e la pubblicità ma non adotto nessuna forma di censura sui contenuti che vorrai esprimere.


  1. Anche da maschio senza figli concordo con la sua tesi. Allattare al seno fa bene.
    Se,poi, qualcuno fa,un triplice carpiato all’indietro per guardare uno spicchio di seno, ci scappa pure la risata, che certo male non fa

    Piace a 1 persona

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: